Filtra per:

NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Elenco docenti

Albini Giovanni

Teoria, ritmica e percezione musicale

Giovanni Albini (Pavia, 1982), compositore, è professore di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale presso il Conservatorio di Udine, nonché professore a contratto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Pavia e il Conservatorio della Svizzera Italiana. È membro per la classe di scienze fisiche, matematiche e naturali dell’Istituto di Studi Superiori dell’Insubria “Gerolamo Cardano” ed è dottorando in Composizione Musicale presso l’Accademia Estone di Musica e Teatro di Tallinn, dove conduce una ricerca nell’ambito delle teorie estetiche di impostazione e/o ispirazione matematica. Si interessa principalmente del legame tra composizione e matematica, di teoria musicale matematica, di metodologie quantitative nell'analisi e nella composizione musicale, di colonne sonore interattive, dello sviluppo di software per la didattica musicale e di musica algoritmica. A riguardo ha tenuto conferenze in varie istituzioni, tra le quali si possono ricordare la Yale University (USA), l’Universidad Nacional Autónoma de México (MX), la Open University (UK), la Lithuanian Union of Composers (LT) e le Università degli Studi di Pavia e di Milano. Sue composizioni e trascrizioni sono state eseguite nei cinque continenti da prestigiosi interpreti tra i quali: l’Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana (diretta da Robertas Servenikas), l’Orchestra “Tito Schipa” di Lecce (diretta da Salvatore Accardo e da Massimo Quarta), l’Orchestra Verdi di Milano (diretta da Matthieu Mantanus), l’Orquestra Clàsica do Centro di Coimbra, il quartetto d’archi della BBC SSO, l’Algoritmo Ensemble (diretto da Marco Angius), Le Cameriste Ambrosiane, il Coro della Facoltà di Musicologia di Cremona, Giorgio Mirto, il Quartetto Indaco, il 15.19 Ensemble, Flavio Virzì, il Duo Bonfanti, il Duo46 e Avi Avital. L’etichetta discografica olandese Brilliant Classics ha pubblicato e distribuito in tutto il mondo due cd monografici contenenti suoi lavori. Un terzo cd monografico con l'integrale dei suoi quartetti d'archi sarà pubblicato sempre dalla Brilliant Classics nel 2019. Si è inoltre dedicato alle colonne sonore, componendo musica e lavorando al sound design di decine tra istallazioni artistiche, mostre, trailer, video commerciali e videogiochi. La sua musica è stata utilizzata da brand quali Giorgio Armani, Alfa Romeo, Diesel, BMW e Touring Club e composta per le opere di apprezzati registi e artisti, tra i quali Mattia Costa, Chiara Dynys e Jacopo Rovida. Ha inoltre collaborato per più di tre anni con il mensile “Intelligence and Lifestyle” de Il Sole 24 Ore, per il quale ha curato l’agenda e gli approfondimenti musicali, e collabora con il magazine online “Il Corriere Musicale” per il quale tiene la rubrica “Perle di Vetro“. Dirige il centro di musica contemporanea highSCORE New Music Center, che ha contribuito a fondare e che per la sua direzione artistica ha offerto al grande pubblico più di duecento prime assolute, ha pubblicato tre album e organizza ogni anno un festival internazionale con masterclass, highSCORE Festival. Si è diplomato in Composizione con lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, ha conseguito il diploma di alto perfezionamento sempre in Composizione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, si è diplomato in chitarra classica presso l’allora Istituto Musicale Pareggiato di Pavia e ha conseguito la laurea triennale e magistrale in Matematica all’Università di Pavia con tesi di teoria musicale matematica.

Avanzolini Laura

Canto jazz

Baffero Giovanni

Pianoforte

Giovanni  Baffero  si è diplomato al Conservatorio di Milano con Alberto Mozzati ,  seguendo parallelamente i corsi di composizione di Renato Dionisi.

Si è poi perfezionato per quattro anni al Conservatorio di Ginevra con il pianista  svizzero Harry Datyner , allievo di Edwin Fischer e di Marguerite Long ,   laureandosi con il Premier Prix de Virtuosité.

Ha svolto sin da ragazzo intensa attività in Duo con il fratello violinista, sotto la guida di Paolo Borciani e di Salvatore Accardo , ottenendo grande consenso di pubblico e critica.

All’ Accademia Chigiana di Siena ha frequentato per due anni i corsi di Martha Del Vecchio , già docente di Dino Ciani , sempre con borsa di studio e Diploma di Merito.

Si è esibito in numerosi recitals in Italia e all’estero   e come solista con diverse formazioni orchestrali , tra cui l’ Orchestra Sinfonica della RAI  di Milano , nel 1°Concerto di Prokofiev.

Di fondamentale importanza nella sua formazione gli anni di studio con Aldo Ciccolini,  alla cui autorevole guida  deve l’ approfondimento del repertorio romantico e del Novecento storico francese.

E’ docente di ruolo di pianoforte principale nei Conservatori di Musica statali dal 1998  e  dal 2007  al Tomadini di Udine.

Negli ultimi anni ha rivolto la sua ricerca interpretativa principalmente a Chopin e Debussy.

In occasione del bicentenario della nascita di F. Chopin ne ha eseguito l’ intera opera in un ciclo di nove concerti  e nell’ attuale stagione rende omaggio al  centenario della morte di C. Debussy

con l’ integrale delle opere pianistiche.

Balzani Domenico

Canto

Domenico Balzani è nato ad Alghero nel 1968. E’ sposato e padre di due figlie.
- Nel 1992 ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Politiche ed Economiche presso l’Università degli Studi di Sassari e nel 1993 il Diploma in Canto presso il Conservatorio di Musica di Verona.
- Nel 2012 ha conseguito la Laurea in Discipline Musicali con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Rovigo e nel 2013 la Laurea Magistrale in Economia e Gestione delle Arti e Beni Culturali presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.
- E’ Docente di Project Management dello Spettacolo e di Organizzazione e Legislazione dello Spettacolo, Canto Lirico e Canto Corale presso prestigiose Università e Accademie Internazionali quali: Wiener Meister Course, Israel Music University Givat Ram, Opera di Verona, Conservatorio di Brescia, Conservatorio di Pavia, Conservatorio di Udine.
A seguito di selezione pubblica dal 2014 è inserito con Decreto Ministeriale nella ristretta rosa degli esperti di Gestione Amministrativa e Contabile del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Nel 2015 è stato nominato con Decreto Ministeriale come Membro Esperto per il Ministero del CDA del Conservatorio Tartini di Tireste.

Collabora in Qualità di Docente di Project Management e Organizzazione Culturale con il Ma.DAMM (Master in Direzione Artistica e Management Musicale) Promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banco di Lucca e Conservatorio di Lucca.
- Nel 2011 ha pubblicato il volume “Lucia di Lammermoor, appunti di studio e di interpretazione” edito da Audax Editrice.
- Di prossima pubblicazione per Franco Angeli Editore un volume dal titolo “IL Project Management degli eventi culturali e di spettacolo”.
- Come Cantante Lirico dal 1999 ha intrapreso una brillante carriera che lo vede vincitore di numerosi concorsi tra cui il “Basiola” di Cremona, il “Tagliavini” di Deutschlandsberg (Austria), Concorso Internazionale di Spoleto ed il "Rosetum" di Milano. E’ stato anche finalista del “Placido Domingo Operalia” ad Amburgo.
- Grazie ad un repertorio vastissimo che comprende i principali ruoli brillanti e drammatici delle opere di Mozart, Rossini, Verdi, Puccini, Donizetti e del repertorio francese ha potuto collaborare con prestigiosi direttori d’orchestra tra i quali figurano Yuri Ahronovich, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Michel Plasson, Anton Guadagno, Maurizio Arena, Pinchas Steimberg, Donato Renzetti, e registi come Franco Zeffirelli, Maurizio Scaparro, Hugo de Ana, Christopher Loy, Mario Martone, Giuseppe Patroni Griffi, Luca Ronconi, Nicolas Joel, J.L. Grinda, G. Del Monaco.
- Tra i principali teatri in cui si esibisce figurano il Deutches Oper di Berlino, Oper Frankfurt, Massimo di Palermo, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Lirico di Cagliari, Regio di Torino, Festival Puccini di Torre del Lago, Teatro Verdi di Trieste, Opera National di Instambul, Opera National di Lima(Perù), Concertgebown di Amsterdam, Teatro Bellini di Catania, Opera di Montpellier, Opera di Toulouse, Opera National du Rhin Strasbourg, Opera di Basilea, Opera di Roma-Terme di Caracalla, Tokio National Theatre, Avenches Opera Festival, Israeli Opera, Teatro dell’Opera di Roma, San Carlo di Napoli, Opera Nazionale di Budapest , Opera di Malta, Opera di Palm Beach, Opera di Toronto, Opera di Atene, Arena di Verona, Opera Royal di Wallonie in Belgio, Comunale di Bologna, Kiev National Opera.

Barbera Paola

Pratica e lettura pianistica

Barbieri Roberto

Strumenti a percussione

Barchi Alfredo

Esercitazioni Orchestrali

Battiston Alberto

Musica d’insieme per strumenti ad arco

Bertoldi Lorenzo

Musica da Camera

Bertoli Franca

Pianoforte
image

Diplomatasi a Udine con la lode sotto la guida di Ugo Cividino, si è perfezionata a Trieste e a Salisburgo sotto la guida di Carlo Zecchi e a Vienna sotto la guida di Walter Panhofer, a Lyon con Peter Feuchtwanger, Jacques Chapuis e con Edith Picht Axenfeld.

Parallelamente ad una intensa attività solistica si è dedicata alla collaborazione con gruppi cameristici di varia natura ed in particolare, a due pianoforti, dal 1980 in duo con Ugo Cividino. In tale formazione è stata ospite di numerosi Festival Internazionali e Organizzazioni Concertistiche e Culturali d’Europa tra cui: il Festival pianistico de “La Roque d’Anteron”, Wimbledon (Londra), Conservatoire Supérieure de Musique di Lyon, Accademia di Musica di Zagreb, Accademia di Musica di Oslo, Conservatorio di Salamanca, Hochschule di Graz, Salzburg e Wien, Fondazione Gulbenkian di Lisbona, Matinée musicali di Palermo, l’ORF (Radio Austria) con un concerto a due pianoforti in diretta radiofonica, Radiotelevisione della Croazia a Zagabria (con due concerti integralmente ritrasmessi a distanza di poche ore dal momento dell’esecuzione ed un concerto televisivo).

Nel 1988 il duo ha realizzato ad Hannover un CD contenente musiche di B. Martinu e di J. Françaix (entrambe in prima registrazione mondiale) e Brahms. Sempre in duo ha partecipato alla realizzazione del CD “J.S.Bach” con la giovane orchestra Piccola Accademia incidendo il concerto in do minore per due pianoforti. Successivamente ha inciso tutta l’opera di F. Gaubert per flauto e pianoforte insieme con Claudio Montafia.

È regolarmente presente con attività di perfezionamento in Austria, Francia, Spagna, Italia ed in alcuni Paesi dell’Est.

È in fase di realizzazione un nuovo CD con musiche di Saint-Saëns, Grieg e Brahms.

Svolge un’appassionata attività nell’ambito della formazione dei docenti alla metodologia per l’educazione musicale di Edgar Willems dopo aver conseguito il Diploma Didattico Professionale Willems, titolo tuttora in possesso di sole cinque persone nel mondo.

Dopo aver insegnato presso il Conservatorio di “Buzzolla” di Adria, dal 1983 è titolare di cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “J.Tomadini” di Udine.

Competenze
Lingue straniere – francese e inglese
Traduzioni dal francese e dall’inglese
Da anni collabora anche all’interno del Conservatorio come pianista accompagnatrice ed è chiamata ora alla docenza per l’attività di accompagnamento ed affianca il marito, Ugo Cividino, nell’insegnamento della letteratura per duo pianistico.
Musica da camera con pianoforte
Duo pianistico
Formatore dei quadri didattici nell’ambito della propedeutica musicale e strumentale
Docenza estemporanea in corsi estivi di ogni livello.

Brancaleoni Daniele

Violino

Daniele Brancaleoni
Violinista. Didatta. Ricercatore.

L'essere dentro la musica, insegnarla e contemporaneamente ri/scoprirla, sono diventate le motivazioni della mia professione.

Brunetto Flavia

Pratica e lettura pianistica

Brusaferro Annamaria

Pratica lettura vocale e pianistica per Didattica della musica

Bulfone Nicola

Clarinetto
image

Nato a Hässleholm in Svezia, ha compiuto gli studi clarinettistici al Conservatorio di Udine, diplomandosi alla scuola del M° A. Pecile col massimo dei voti.

Dal 1985 al 1988 si è perfezionato alla Hochschule für Musik di Stoccarda col Prof. Ulf Rodenhäuser (Berliner Philharmoniker), conseguendo il diploma artistico superiore.

Affermatosi in diversi concorsi nazionali e internazionali, ha frequentato corsi di perfezionamento con K. Leister, A. Pay, G. Garbarino ( borsa di studio Accademia Chigiana ).

Ha collaborato come clarinetto e corno di bassetto con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro G.Verdi di Trieste, l’Orchestra Sinfonica di San Remo, la Filarmonica della Scala, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica del Teatro San Carlo di Napoli, sotto la direzione di Maestri quali R. Muti, Z. Mehta, G. Sinopoli, R. Chailly,G. Gavazzeni.

Come solista e in diversi gruppi cameristici, assieme a V. Mendelssohn, K. Bogino, P. Gallois, P.H. Xeureb, I. Goritzki, U. Rodenhäuser, C. Rossi, l’Ensemble Villa Musica, I Solisti della Scala, il Moyzes Quartett, il Quartetto Tartini, il Quartetto Agorà, il Trio Altenberg e altri, ha partecipato con successo a numerosi Festival e rassegne concertistiche: Parigi Saint-Germain, Musica Viva Monaco di Baviera, Ludwigsburg, Musica nel nostro tempo Milano, Biennale di Venezia, Festival di Ravello, Klagenfurt, Lubiana, Middelburg-Olanda, Horovitz Festival Europa, Nomus Novi Sad, Mittelfest, Algeri, Budapest,Torino Unione musicale, Bratislava, Città del Messico, Siviglia, Oporto, ecc.

Si è esibito come solista con l’Orchestra Filarmonica Slovacca, l’Orchestra del Festival Rossini in Wildbad, il Collegium Musicum di Udine, l’Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico, la Filarmonica di Udine, l’Orquestra do Norte (Portogallo), la Vogtland Philharmonie , l’Orchestra Sinfonica del Friuli – Venezia Giulia, l’Orchestra Filarmonica di Sofia ( Bulgaria ), l’Orchestra Filarmonica di Bialystok (Polonia), l’Orchestra da Camera di Rijeka ( Croazia ), l’Orchestra di Krasnojarsk ( Russia ) e diverse orchestre da camera.

Ha effettuato registrazioni radio-televisive per SWF, RAI, ORF, BR, SDR, Koper, Art Kanal Beograd.

Rinomati compositori hanno scritto pezzi solistici a lui dedicati.

Ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale per Clarinetto “Jeunesses Musicales” di Belgrado nel 1997.

Per 10 anni primo clarinetto dell’Orchestra Filarmonica di Udine, ricopre dal 2000 al 2006 il medesimo ruolo nell’Orchestra Sinfonica Regionale del Friuli Venezia Giulia.

È socio fondatore dell’Associazione Filarmonica del FVG e svolge attività didattica come docente di Conservatorio e in Corsi Internazionali di perfezionamento.

Ha collaborato come direttore e preparatore della sezione fiati dell’Orchestra giovanile dei Corsi di formazione professionale ENFAP a Gorizia.

Ha inciso come solista 10 Concerti per due Clarinetti e Orchestra su 3 CD per “Agorà” e per la medesima etichetta un CD con registrazione in prima mondiale dei Concerti per Clarinetto e Orchestra di Carlo Paessler di cui ha curato la revisione per l’Editore Kunzelmann.

Calabretto Franco

Musica da Camera
image

Pianista, allievo di Pia Baschiera Tallon (assistente di Carlo Zecchi), ha conseguito il diploma da privatista a pieni voti nel 1981 al Conservatorio di Udine. In seguito ha studiato a lungo con Konstantin Bogino e Marian Mika. Ha seguito masterclass con Carlo Zecchi (Mozarteum Salisburgo), Joerg Demus (RAI Trieste) e Giorgio Sacchetti. Per il repertorio cameristico si è formato ai corsi del Trio Ciaikovskij (Bogino, Vernikov, Lieberman), Dino Asciolla, Alain Meunier, Vladimir Mendelssohn, Antony Pay, Franco Mezzena.

Ha svolto una ventennale attività concertistica, come solista e camerista, in Italia ed in Europa. Ha inciso sei CD ed effettuato registrazioni radiofoniche in Italia, Slovenia, Svizzera e Austria. È stato Direttore del Conservatorio Tomadini di Udine dal 2002 al 2011 e attualmente è titolare di cattedra di Musica da Camera. Dal 2014 è direttore artistico di Mittelfest, Festival della Mitteleuropa. Dal 2005 al 2013 è stato direttore artistico del Teatro Comunale G.Verdi di Pordenone, responsabile del settore musica e danza, dei progetti di formazione e di divulgazione. È consulente del Centro Iniziative Culturali Pordenone (direzione artistica del “Festival Internazionale di Musica Sacra”, della stagione cameristica “Musicainsieme”, e del “Concerto di Fine Anno”). Da sempre si dedica con passione alla divulgazione musicale attraverso lezioni concerto che intendono “raccontare” la musica ai pubblici più diversi. Ha svolto per molti anni attività di critico musicale sul Gazzettino e su CD CLASSICA.

DISCOGRAFIA

1989 - S. Gastaldon: Musica Proibita. (R.Pizzo soprano, F.Signor baritono, M.Frani pianoforte, J.A.Calabrese violino, F.Calabretto pianoforte). FREQUENZ 031-010

1993 - G.Donizetti: Opere per pianoforte a 4 mani. F.Calabretto, E.De Nadai pianoforte a 4 mani. RIVOALTO CRR9305

1997 - C.Orff: Carmina Burana. L.Heltay direttore, G.Bertagnolli soprano, G.Sorrentino tenore, C.Morini baritono, F.Calabretto e E.De Nadai, pianoforti. Nuovo Gruppo Italiano Percussioni. SICUT SOL SCDS 2002

1999 - “So anch’io la virtù magica” Il Pianoforte Romantico e l’Opera Italiana. F.Calabretto, E.De Nadai pianoforte a 4 mani. RIVOALTO CRR 9913

2003 – Ernest Bloch: Viola Works. Benjamin Bernstein viola, Franco Calabretto pianoforte. HARPO

2003 – Igor Stravinskij: Histoire du soldat (Chê dal soldat) - Camerata strumentale del Conservatorio Tomadini - Franco Calabretto direttore, Giorgio Ferigo voce recitante. SUNS cd book 430

Caldini Sandro

Oboe
image

Sandro Caldini ha studiato oboe con il m° de Sanctis e con il m° Bruno al Conservatorio di Firenze, diplomandosi nel 1983. Si è perfezionato al King Alfred’s College di Winchester con J.Blakely e con G.Browne della Royal Philharmonic al SAMI di Stoccolma. Per 3 anni è stato 1° oboe dell’Orchestra da camera fiorentina e si è quindi segnalato come interprete di corno inglese vincendo i concorsi di Stresa e della Louisiana State University. Ha tenuto concerti in vari continenti (Europa, Nord e Sud-America) e collaborato con varie università americane ( Minnesota, Florida State, Arizona State, West Virginia, Banff, North Carolina, Texas, Western Kentucky, Ball State, Miami, Ithaca, Brigham Young e Oklahoma). Scrive in varie riviste italiane (Toscana Oggi, I fiati) e straniere (DRN, The journal of the double reed, The double reed) e collabora con le edizioni Breitkopf&Härtel (per la collana Musica Rara), Doblinger e Phylloscopus/Spartan Press. Vincitore di concorso per l’insegnamento nei conservatori nel 1992, ha insegnato ai Conservatori di Milano e Cagliari nonché all’ Università federale di Rio de Janeiro nel 1989; è attualmente docente di oboe al Conservatorio di Udine . E’ membro della IDRS e della BDRS ed ha fatto parte di vari ensemble tra cui il Contempoartensemble, l’Esprit du bois, Minimal, Telemann, Art et jeunesse, GAMS e delle orchestre Cantica Nova di Siena e Guido Monaco di Arezzo ( in ambedue ha ricoperto il ruolo di 1° oboe); dal 2005 ricopre il posto di 1° oboe nell’orchestra Accademia Secolo XXI di Legnago (VR). Ha inciso CD per le etichette Rivo Alto, CRDM e Ariston, e pubblicato il volume “The cor anglais companion” per l’edizione inglese Ephemerae. E’ stato nel periodo 2006-07 vicepresidente della IDRS ed ha fatto parte della giuria del Barbirolli International Oboe Competition 2005 e 2009, del Gillet-Fox Oboe Competition 2007 e 2011, e della Young Artist Oboe Competition 2008. Ha tenuto masterclass in Italia, Germania, Norvegia, Lituania, Estonia, Lettonia, nel Commonwealth e negli USA. Suona strumenti Lorée.

Carli Andrea

Elettroacustica