Filter:

NOTE! This site uses cookies

This site uses cookies to provide services in line with your preferences. By closing this banner, scrolling this page or click any element thereof consent to the use of cookies. Learn more

I understand

Teachers

Rosato Giampietro

Harpsichord, Organ and Organistic Composition
image

Giampietro Rosato, harpsichord player, pianist and organist, was born in 1970 in Padua, where he began his musical studies and gained recognition for his interpretations of Baroque and classical works as well as New Music.
He attended courses held by Tom Koopman, Michael Radulescu, Luigi Ferdinando Tagliavini, Gustav Leonhardt, Andreas Staier and Eckart Sellheim. He has studied harpsichord and organ at the State College of Music in Trossingen, and with Jean-Claude Zehnder at the Basel Schola Cantorum.
Giampietro Rosato has won several prizes in national and international competitions, including Stresa (1988), Bologna (1993), Prague (1994), Brugge (1995), where he also received the “Audience Prize”, and Leipzig (1996). In 1996 he was awarded the DAAD prize by the Trossingen State College of Music, and the following year he won first prize in the international harpsichord competition held by NDR -North German Radio- in Hamburg.
In addition to his solo work, which involves him in many radio (SWF, MDR, NDR, N3 and ORF) and CD recordings, Giampietro Rosato also plays with other soloists and with chamber groups. He has been continuo player and solo harpsichordist of the Sonatori della Gioiosa Marca since 1997.
From 1994 to 1999 he was a part-time lecturer for the harpsichord, chamber music and repetiteur work at the Trossingen State College of Music’s Institute for Early Music and currently he teaches at the Udine Conservatoire.
Giampietro Rosato was invited to perform in numerous festival and concert halls in Italy and Europe (Klavierfestival-Ruhr, International harpsichord Festival of Milan, Bach Museum "Historischer Sommersaal" of Leipzig, Händel-Haus in Halle, Teatro Nuovo of Verona, Baroque September of Padua, Festival Antegnati of Brescia, International Organ Festival "City of Treviso", Teatro Bibiena of Mantua).
Recently, he edited for the publishing house Armelin Musica of Padua the modern edition of "Sonata for Violin and Organ" by Oreste Ravanello and will be published shortly "6 Concerts for harpsichord and orchestra" by B. Galuppi.

Roselli Eros

Guitar
image

Eros Roselli was born in Senigallia (Italy). He started to study the classical guitar at the age of ten. He gratuated with top marks at the Brescia Conservatory under the guidance of Ruggero Chiesa following which he has taken part in Masterclasses with Manuel Barrueco, Angelo Gilardino, Eliot Fisk and David Russell.
After winning various prizes in competitions for young guitarists, he came to the forefront thanks to the prizes and awards he won at numerous International competitions, including the "F. Sor" International Competition in Rome, the International Festival of 20th Century Music of Lagonegro, the International Award "Sua Altezza Real la Infanta Doña Cristina" (Fundaciòn Guerrero) in Madrid and the Barcelona Concurso Internacional "Maria Canals".
Since 1985 he has performed in concert in Italy and abroad both as a soloist and in chamber groups for important societies. His solo and chamber repertoires range from 16th-century music to works by contemporary composers.
His performances have been broadcast by private companies in Italy, for the Italian State Broadcasting Authority RAI, for BBC, for Radio Nacional Española, for Classic New York (WNYC) and for Australia’s National Classical Music Network.
With Urs Mächler Ensemble, in 1994, Eros Roselli has recorded for Nuova Era a compact disc (Mauro Giuliani: chamber works with guitar") containing the first recording of Mauro Giuliani's quintets for guitar and strings. For Azzurra Music he has recorded works for guitar and strings by Vivaldi and a CD dedicated to solo guitar pieces by Niccolò Paganini. A project about chamber works by Anton Diabelli has been released with English label ASV in November 2000 and another with Studies for guitar by Fernando Sor has been released by SOMM Recordings. In 2002 Italian label Maxima Harmonia has published a CD with works for solo guitar by Bach. For Brilliant Classics Eros Roselli has recorded in 2006 with Magnifica Comunità the quintets for guitar and strings by Luigi Boccherini. With Trio del Garda he has already recorded three CDs. In 2015 IMD Music & Web has released a project with Manuel Maria Ponce's works for solo guitar.
As a versatile musician he has published arrangements for guitar with Edizioni Musicali Sinfonica, in 2005 he has began an activity as composer and he has written works for various chamber groups with guitar or for other ensembles, edited by Edizioni Sconfinarte or Lantro Music. In 1984 he took a degree in sociology at the University of Trento when he wrote a thesis on contemporary music. He has been Guitar Professor in the State Conservatories of Rodi Garganico, Adria and Mantova where, in the period 2010 – 2013, he has been also Director. He currently teaches classical guitar in the State Conservatoire "J. Tomadini" of Udine. He takes part of the Group of the experts for evaluation of the Higher Education Music System in ANVUR (National Agency for the Evaluation of the University and Research Systems). He's been President of the Evaluation Commission at ISSM Puccini of Gallarate and member of the committee Musicological teaching at the Italian Society of Musicology. In 2015 for Armando editore Eros Roselli has published a book dedicated to the reform of the Italian conservatories. In 2018 he has released a second book entitled "Musica e Conservatori" that follows the one published in 2015.

Scaramella Andrea

Violin
image

Nato a Vicenza, ha studiato presso il Conservatorio della sua città con Sonig Tchakerian ed Enrico Balboni, diplomandosi brillantemente in Violino nel 1990 e in Viola nel 1992 e contemporaneamente conseguendo la Maturità Scientifica.
Si è quindi perfezionato dal 1990 al 1993 con Corrado Romano presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella, conseguendo il Diploma Accademico Internazionale. Ha contemporaneamente frequentato i corsi estivi tenuti da Franco Gulli a Riva del Garda. Dal 1993 al 1998 ha studiato con Pavel Vernikov, Zinahida Gilels, Iljia Grubert, Matis Waitsner e Igor Volochine presso la Fondazione “S. Cecilia” di Portogruaro.
Ha conseguito nel 2005, primo violinista in Italia, il Diploma Accademico di Secondo Livello di Violino ad indirizzo solistico, con il massimo dei voti, lode e menzione sotto la guida di Marco Rogliano presso il Conservatorio “Venezze” di Rovigo.
Ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne, classificandosi sempre ai primi posti (1° assoluto al XVII Concorso Internazionale “Città di Stresa” ed altri). Ha inoltre ottenuto l’idoneità al Concorso Nazionale per l’insegnamento nei Conservatori dello Stato per la cattedra di Violino.
E’ stato selezionato nel 1992 quale effettivo per l’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, direttore Wladimir Delman.
Già membro di concertino dell'Orchestra del Teatro Olimpico dal 1991 al 2006, dallo stesso anno collabora con l'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. Ha inoltre collaborato con l'Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna “Arturo Toscanini” dal 1998 al 2004, partecipando al debutto, al 64° Festival de Musique di Strasburgo, della Nuova Filarmonica “Arturo Toscanini” sotto la direzione di Lorin Maazel.
Come solista ha debuttato a Venezia, eseguendo il Primo Concerto per Violino di Bruch con l’Orchestra Sinfonica di Plovdiv (Bulgaria), alla guida del M° F. Milone. Come Violino Principale dell’Orchestra da Camera “Città di Thiene” ha collaborato in qualità di maestro concertatore con importanti artisti quali Richard Galliano, Lee Konitz, Paolo Fresu, Andrea Bacchetti, Gianpaolo Bisanti, e registrato un CD con musiche del compositore thienese Lorenzo Signorini per la Rainbow Classic.
Nel 2004 si è esibito come solista anche con il violino barocco e la viola d’amore, eseguendo con quest’ultima in prima assoluta al Festival Internazionale di Osor (Croazia), tra l’altro, il Movimento per viola d’amore ed archi di Mroslav Miletic, alla presenza dell’autore.
Inoltre collabora in qualità di solista con I Musici Veneziani nell'esecuzione de “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi.
Come camerista svolge un'intensa attività in varie formazioni, in particolare in trio con il pianista Giuseppe Zuccon Ghiotto ed il violoncellista Maurizio Galvanelli, ed in duo con il violista Andrea Maini.
E’ stato docente di violino presso l’Istituto Musicale Veneto “Città di Thiene”dal 1995 fino al 2010.
Titolare, per concorso, dal 2006 della cattedra di violino presso il Conservatorio “G. da Venosa”di Potenza, è dal 2009 docente di violino al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.
Suona un violino costruito da Giulio Degani a Venezia nel 1911.

Scopel Luigi

Organ and Gregorian Chant

Somadossi Marco

Band instrumentation
image

Marco Somadossi nasce a Rovereto nel 1968. Compie gli studi musicali presso il Conservatorio F. A. Bonporti di Trento diplomandosi in Trombone, in Strumentazione per Banda (Daniele Carnevali) e laureandosi in Direzione e Composizione per banda con il massimo dei voti e la lode (Tilburg, NL). Ha approfondito lo studio della composizione con Stephen Meililo (Usa) e James Barnes (Usa), quello della direzione con Jan Cober (NL), Felix Hauswirth (CH) e Jo Conjaerts (NL).

Dopo un’intensa attività artistica come strumentista (Orchestra Giovanile Italiana, Youth Symphonic Band of the European Communities, Junge Schweizer Philarmonie, Pomeriggi musicali di Milano, Cameristi di Verona, Accademia Filarmonica Trentina, APM Brass Ensemble, En Chamade, Sudtiroler Blaserensemble, Symphonic Winds e molti altri) si è dedicato alla composizione e alla direzione di banda e di ensemble strumentali. E’ spesso invitato come direttore ospite ad importanti festival in Italia e all’estero, nonché come docente di stage o corsi di direzione. Ha diretto il Corpo Musicale “Mario Mascagni” di Bolzano, ed è direttore del Corpo bandistico di Albiano (TN), della Banda Giovanile del Friuli Venezia Giulia e dell’Orchestra Giovanile di Fiati del Lazio. Le sue composizioni, edite da Scomegna Edizioni Musicali, sono state brano brano d’obbligo nei più importanti concorsi d’esecuzione europei e nazionali e sono state eseguite in tutta Europa, America e Asia. Oltre alla composizione di musica originale per orchestra di fiati, si è dedicato a lavori di trascrizione e di arrangiamento mantenendo sempre un stile personale e riconoscibilissimo. Ha lavorato sia nel campo della musica popolare che in quello della musica leggera collaborando, tra l’altro, con i cantanti pop Antonella Ruggiero, Goran Bregovic, Tosca, Chiara Luppi. Come compositore ha vinto il primo premio al VII Concorso Internazionale “Pietro Pernice” 2004 (Fanfare and Hymn for Peace), il secondo premio al XXI Concorso Internazionale di composizione per banda di Corciano 2000 (Via della terra), il secondo premio al Concorso internazionale di composizione originale per banda ARGE-ALP 1998 (Sah) e il secondo premio al concorso internazionale di composizione per banda giovanile di Sinnai 2011 (Klezmer Junior). Ha all’attivo numerose incisioni con le emittenti televisive e radiofoniche nazionali e con l’etichetta Scomegna, Paragon. E‘ stato il curatore di un numero speciale di “Amadeus” dedicato alla banda. E’ spesso invitato come membro di giuria in concorsi bandistici nazionali ed internazionali sia di esecuzione che di composizione. E’ docente di Composizione e Direzione per Orchestra di Fiati presso il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine.

Marco Somadossi ha fatto musica con moltissimi fantastici musicisti delle bande, degli ensembles, delle orchestre che ha diretto ma anche con:
Chiara Luppi, Antonella Ruggiero,Tosca,Giovanni Sollima violoncello, Andrea Noferini, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Opera di Roma, Enrico Maria Baroni, primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, Simonide Braconi, prima viola dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, Davide Cabassi, pianoforte, Giuseppe Cacciola, primo percussionista dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, Federico Caldara, clavicembalo (premio European Music Competition), Francesco d’Orazio violino (XXIX premio Abbiati), Fabrizio Meloni, primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, Massimo Polidori, primo violoncello dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, Ruggero Mascellino fisarmonicista-compositore, Giampaolo Pretto primo flauto dell’orchestra Sinfonica della Rai di Torino, Francesco Siragusa primo contrabbasso dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, Giulio Tampalini chitarra (premio Narciso Yepes e Andrès Segovia), Gino Zambelli, bandoneon, Luca Ballerini pianoforte, Azusa Kinashi (J) soprano, Walter Franceschini baritono, Luca Fanfoni violino, Roberto Noferini violino, Marco Pierobon tromba, Pepè Fiore, percussioni, Marianna Prizzon soprano, Diego Cavazzin tenore.

Ha collaborato con: Raffaele Cacciola compositore-editore, docente Conservatorio Milano, Gianni Vallino e Cinzia “Cix” Rosa, Sandro Filippi compositore, direttore di coro, docente Conservatorio Bolzano, Marco Betta compositore, docente Conservatorio Palermo, Ruggero Laganà clavicembalo, compositore, docente Conservatorio Milano, Giovanni Grosskopf compositore, docente Conservatorio Milano.

Ha lavorato con: Stefano Gatta direttore della Banda Militare della Repubblica di San Marino, Andrè Waignein (B) compositore-direttore, Stephen Melillo (USA) compositore-direttore, Walther Ratzek (D) direttore del Musikkorps der Bundeswehr ,Thomas Doss (A) compositore-direttore, Daniele Carnevali compositore-direttore, docente Conservatorio Trento, Lorenzo Pusceddu compositore-direttore, Marco Tamanini compositore-direttore, docente Conservatorio Trento, Jo Conjaerts (B) direttore, docente Conservatorio di Maastricht, Angelo Depaola compositore, direttore, docente Conservatorio di Cosenza, Michele Netti direttore, compositore, Gaetano Pisano direttore, Maurizio Managò direttore, Fulvio Creux direttore della Banda dell’Esercito Italiano, Otto Schwarz (A) compositore, Philippe Langlet (F) tromba, direttore, Alain Crepin (B) compositore, direttore della Royal Band of Belgian Air Force, docente Conservatorio di Bruxelles, Hardy Mertens (NL) compositore, direttore, docente Conservatorio Tilburg, Gottfried Veit compositore, Francisco Grau Vegara (E) compositore, direttore della Banda della Guardia Reale Spagnola, Donald Furlano compositore, Enea Tonetti direttore Fiati Insieme di Torino,Giancarlo Gazzani compositore, direttore Rai di Roma, docente Conservatorio Torino, Jacob de Haan (NL) compositore, Miro Saje (SLO) direttore, Miguel Etchegoncelay (ARG) direttore, Fried Dobbelstein (NL) direttore, Janis Purins (LV) direttore.

Tassini Patrizia

Harp
image

Si è diplomata a pieni voti e lode presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste sotto la guida di Evelina Vio. Successivamente si è perfezionata in Francia al Conservatoire National Supérieur de Lion, in Italia e negli USA dove ha ottenuto il Master Degree in Performance and Literature ed il Performance Certificate presso l’Eastman School of Music,University of Rochester (N.Y.).

Vincitrice di vari concorsi nazionali ed internazionali, nel 1982 ha ottenuto il II premio al prestigioso Concorso in Israele. Nel 1984 ha vinto il Concerto Competition “Lily Laskine” negli USA.

Vasta è la produzione radiofonica per la RAI e Radio France.

Collabora con i flautisti Giorgio Marcossi, Massimo Mercelli, Maxence Larrieu e con le orchestre:I solisti di Salisburgo, la Kammerorchester di Mainz e l’orchestra della Radio e Televisione Serba.

Ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale d’Israele , del Concorso “Martine Geliot” di Lille e del Prix al Conservatoire National Supérieur di Parigi. Dal 2002 risulta nel Board of Directors del World Harp Congress.

Attualmente è titolare di cattedra d’arpa presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.

Tauri Claudia

Music theory, solfeggio and melodic dictation

Teodoro Carlo

Cello, Chamber music
image

Born in Venice, he studied cello with Adriano Vendramelli at “Benedetto Marcello” Conservatory of Music of his hometown, graduating “cum laude”. He perfected with Michael Flaksman at the Stuttgart Hochschule getting the Highest Degree in cello and later at the Mannheim Hochschule completing the Konzertexamen. He also graduated at the Chamber Music International School of the “Trio di Trieste” in Duino, Trieste, getting the Highest Degree. He is one of the founding members of Ex Novo Ensemble, Venice, performing widely in the main festivals and concert seasons throughout the world. Important works have been written for him by Claudio Ambrosini, Luca Mosca, Marino Baratello, Ivan Vandor. He has recorded world premières for the main European radios as well as chamber music with the following labels: Dynamic, Giulia, Arts, ASV Ricordi, Rivo Alto, AS Disc, Stradivarius, Edipan, Velut-Luna, Denon, Naxos. He has recently recorded “Sequenza XIV per violoncello solo” by Luciano Berio (CD Black Box - ASV), “Danni Collaterali” for cello and ensemble by Michele Dall’Ongaro (CD Stradivarius), “To the master” per cello and piano by Giacinto Scelsi (CD Stradivarius), “String Trio and works for cello and guitar by Camillo Togni (CD Naxos – world premiere). At present he teaches Chamber Music and Cello at the Specialized Course (cello interpretation) at “Jacopo Tomadini” Conservatory of Music (Udine).

Teodoro Davide

Clarinet
image

DAVIDE TEODORO, clarinettista. Diploma a Venezia con Giovanni Bacchi. Perfezionamento per la musica da camera con il Trio di Trieste. Premiato nei Concorsi Internazionali di Musica da Camera di Trapani, Caltanissetta, Stresa. È attualmente docente di clarinetto al Conservatorio di Udine.

Ha collaborato con prestigiosi direttori quali: Diego Masson e Ed Spanjaard.

Ha registrato numerosi lavori per le principali radio europee (Lachenmann: Dal niente, Radio Belga RBFT; Bettinelli: Studio da concerto, Radiotre RAI; Donatoni Spice BBC ecc.) e inciso la prima registrazione mondiale del Solo Dramatique e della Suite per clarinetto e pianoforte di Busoni (CD Dynamic). Ha inoltre inciso importanti composizioni dell’Ottocento strumentale italiano come la Fantasia per clarinetto e pianoforte di Rossini (CD Arts) e lo Studio per clarinetto solo di Donizetti (CD Giulia) e infine per l’etichetta inglese “black box” la Sequenza IX e il Lied per clarinetto solo di Luciano Berio. Altre importanti produzioni sono state incise per Ricordi, Stradivarius, ASV Records, Edipan, ASdisc, Velut Luna.

È uno dei fondatori dell’Ex Novo Ensemble, gruppo cameristico con il quale dal 1979 svolge un’intensa attività concertistica nei principali Festival europei. Tra questi ricordiamo: Contemporary music Festival, Huddersfield-Gran Bretagna; Time of Music, Viitasaari-Finlandia; Festival de Strasbourg; Eco e Narciso, Bologna; Concerts Ville de Genève; Tage für neue Musik, Zürich; Biennale di Venezia; RomaEuropa, Villa Medici; Autunno di Varsavia; Akademie der Künste, Berlin; Fondazione Gaudeamus, Amsterdam; Musica nel nostro tempo, Milano; Festival d’Avignon; Ars Musica, Bruxelles; Auditorium Nacional, Madrid; IGNM, Basel; Le Presents musical, Orleans; Festival Pontino; Di Nuovo Musica, Reggio Emilia; Festival delle Nazioni, Città di Castello; Festival di musica sacra Anima Mundi, Pisa; Accademia Filarmonica Romana; Settembre Musica, Torino; Aujourd’hui Musique, Perpignan; Festival “Gustav Mahler”, Dobbiaco; e alle stagioni dei Münchener Philarmoniker, del Mozarteum Salzburg, dei Concerti al Quirinale di Radio3, della Società Veneziana di Concerti, del Teatro San Carlo di Napoli, del Teatro Politeama di Palermo, del Teatro Verdi di Trieste, della Sociedad Filarmonica di Valencia, della RAI di Roma e di Milano, della Kaufmann Concert Hall di New York e del Chicago Center of Arts.

Themel Walter

Harmony theory and analysis
image

Walter Themel si è diplomato in Composizione con il Maestro Daniele Zanettovich, Organo e Composizione organistica, Musica corale e Direzione di coro, ai Conservatori di Udine e Venezia. Si è perfezionato in Direzione d'Orchestra con i Maestri Franco Ferrara all'Accademia Chigiana di Siena con l'Orchestra di Stato della Bulgaria e con Sergiu Celibidache a Monaco di Baviera, Mainz e nel Festival Musicale dello Schleswig-Holstein.

Attività di Direzione d'Orchestra. Ha iniziato l'attività di Direttore d'Orchestra nel 1980 con oltre 400 concerti di musica sinfonica, corale e sinfonico-corale nei principali centri del Friuli Venezia Giulia. E’ stato chiamato come direttore ospite nelle stagioni concertistiche dell'Ente Autonomo Teatro Comunale "G. Verdi" di Trieste.

Ha diretto numerose formazioni sinfoniche e cameristiche nazionali, tra le quali il Gruppo strumentale "Camerata Casella" di Torino, il "Diapason Ensemble", l'Orchestra Sinfonica "Jacopo Tomadini" di Udine, l'Orchestra Filarmonica di Udine, l'Orchestra “Latina Philarmonia”, l'Orchestra Sinfonica di Lecce, l'Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra “Filarmonia Veneta”di Treviso, l'Orchestra Sinfonica “Città di Pordenone”, l’Orchestra “Milano Classica”, l’Orchestra da Camera Fiorentina, l’Orchestra Sinfonica dell’Università di Guanajuato (Messico), l’Orchestra Sinfonica Siciliana (EAOSS), l’Orchestra da Camera di Tenerife, l’Orchestra Sinfonica di Adana (Turchia),l''Orchestra Sinfonica dell'Accademia Esproarte in Portogallo, la “Vogtland Philarmonie” in Germania.

Nel settembre 2007 è stato chiamato a dirigere l'Orchestra ed il Coro dell'Opera di Stato di Tirana (Albania) nel Concerto per la Pace in onore di Madre Teresa di Calcutta con la Sinfonia No. 9 di Beethoven. Nel 2007 e nel 2008 ha diretto “l'Orchestra Sinfonica Nacional” dell'Avana (Cuba) e l'Orchestra Sinfonica di Asunción (Paraguay). Nel 2009 ha diretto a Medea il l'Orchestra ed il Coro del Teatro nazionale Serbo di Novi Sad in un concerto lirico sinfonico chiamato “Concerto per la Pace”. Nel novembre del 2010 ha diretto l'Orchestra Sinfonica dell'EAFIT di Medellin (Colombia) e nel febbraio 2012 la Orquesta Sinfonica de Oriente di Santiago de Cuba.

Nel luglio del 2012 ha aperto il Festival Internazionale Mittelfest di Cividale del Friuli con un concerto sinfonico-jazz con la partecipazione, tra gli altri, della cantante inglese Norma Winstone, su musiche di Glauco Venier e strumentazione di Michele Corcella. Da questo concerto è stato edito un DVD-CD.

Nel settembre 2013 ha tenuto a Holguín (Cuba) una Classe Magistrale sull’interpretazione verdiana e il 9 ottobre seguente ha diretto il grande concerto lirico organizzato dall’Ambasciata italiana a Cuba e dal Ministero della Cultura cubano in omaggio a Giuseppe Verdi per il suo bicentenario della nascita. Questo concerto ha vinto il premio come migliore concerto del 2014 da parte della Critica e del Pubblico. Ha messo in scena, sempre a Holguín nel luglio 2014 "Cavalleria Rusticana" con la regia di Andreas Baessler, e successivamente è stato nominato direttore invitato permanente da parte della stessa orchestra. Nel novembre 2014 ha partecipato, invitato dall'Ambasciata Italiana a Cuba, all'apertura e alla chiusura della settimana della Cultura italiana, chiusura che si è svolta all'Avana al Teatro Martí con un concerto-omaggio a Claudio Abbado con l'Orquesta Sinfónica Nacional de Cuba. Recentemente, nel novembre 2015, ha diretto l'Orchestra Sinfonica Siciliana al Politeama di Palermo con due concerti dedicati a compositori russi di fine '800, inizi '900.

Ha collaborato tra gli altri con solisti come Jorg Demus, l'Hilliard Ensemble, Franco Gulli, Francesco Manara, Lucio Degani, Roberto Fabbriciani, Rocco Filippini, Danilo Rossi, Luca Vignali, Simone Pedroni.

Ha partecipato in qualità di direttore d'orchestra alle edizioni del Festival Internazionale “Mittelfest” di Cividale del Friuli nel 97 e 99 con l'esecuzione dei Melologhi in prima assoluta italiana: "Pigmalione" di Rousseau, "Arianna a Nasso" di Benda e "Orfeo" del compositore russo Fomin. Nell'aprile del 1998 è stato a Mosca come assistente della direttrice - violinista Tatiana Grindenko e preparatore dei cantanti per l'allestimento dell'opera "Il Re pastore" di Galuppi, eseguita al "Teatro Nuovo" di Udine in prima esecuzione moderna. E' stato l'unico direttore italiano ad essere stato inserito nel cartellone della stagione inaugurale del Teatro Nuovo "Giovanni da Udine" 1997/1998 con un concerto dedicato a Mozart con i solisti Francesco Manara (violino) e Danilo Rossi (viola).

Nella stagione teatrale 1999-2000 ha eseguito in prima assoluta italiana "Litany" del compositore Arvo Part assieme al prestigioso gruppo vocale "Hilliard Ensemble”.

Con la fondazione e la direzione del "Collegium Musicum", orchestra da Camera dell'Università di Udine, si è subito imposto all'attenzione dell'ambiente musicale internazionale vincendo nel marzo del 1995 il I° premio assoluto con diploma di eccellenza al 13° Concorso Internazionale di Stresa. Negli scorsi anni è stato impegnato stabilmente con l’Orchestra da Camera “I solisti in villa” e con l'Orchestra “Città di Pordenone”.

Con l’Orchestra da camera “Collegium Musicum” ha inciso 4 CD per la casa musicale AGORA' di Milano: 3 con 10 Concerti per 2 clarinetti e orchestra di vari autori del periodo classico, sui quali la critica nazionale ha espresso favorevolissimi commenti (..."eccellente la qualità sonora dell'orchestra di Udine" -n° 97 di Musica). Il quarto CD, edito nel 2001 sempre per la AGORA' contiene brani in prima esecuzione assoluta per clarinetto e orchestra di Paessler, con solista Nicola Bulfone.

Attività di Maestro di Coro. Per diversi anni ha svolto il ruolo di Maestro sostituto e poi maestro direttore del “Coro da Camera” della RAI Radiotelevisione Italiana di Roma. Da ricordare il concerto come Direttore all'Auditorium del Foro Italico in Roma con musiche di Rossini, Verdi, Cherubini e Puccini, concerto più volte radiotrasmesso.

Ha diretto e fondato numerosi cori, tra i quali il Coro Monteverdi di Udine e il Coro dell'Università di Udine, con i quali ha tenuto vari concerti in Italia, apprezzati da pubblico e critica.

Attività di docenza. Ha insegnato nei Conservatori di Verona dal 1977 al 1983, a Trieste dal 1983 al 1986; è ora docente di “Contrappunto, Armonia ed Analisi”, “Elementi di Direzione d'Orchestra” al Biennio Superiore al Conservatorio-Università “Jacopo Tomadini” di Udine, nonché responsabile dell'Orchestra d'Archi giovanile all'interno dello stesso - chiamata “Friuli Sinfonietta” - con la quale svolge un’apprezzata attività didattica e concertistica.

Dal 1995 al 2005 è stato docente di “Contrappunto e Armonia” nella sezione Discipline Arti Musica e Spettacolo dell’Università degli Studi di Udine con sede a Gorizia.

Direzioni Artistiche e Organizzative. E' stato per vari anni Presidente della "Gestione Concerti del Comune di Udine". Durante tale incarico ha firmato stagioni concertistiche chiamando vari direttori e solisti tra cui figuravano i nomi di Gazzelloni, Mildonian, Cavallo, Sacchetti, Flaksman, Bogino, Vernikov e Liebermann del trio Ciaikovsky. Ha rinnovato l'organico e la qualità dell'orchestra operando anche una vasta diffusione della musica nel territorio regionale. E' di questo periodo la riscoperta del compositore regionale A. Foraboschi con la prima esecuzione del suo oratorio "Praecursor Domini"per la revisione di D. Zanettovich.

Ha ricoperto l'incarico di Direttore Artistico e di Vicepresidente artistico regionale dell'U.S.C.I. (Unione Società Corali Italiane) del Friuli Venezia Giulia, rinnovando profondamente la struttura didattico-artistica del mondo corale regionale.

Nel 2001-2002 è stato Direttore Artistico per la sezione Musica e Lirica del Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Dal 2002 al 2004 ha ricoperto il ruolo di Direttore Artistico dell'Orchestra Sinfonica Regionale del Friuli Venezia Giulia con la quale ha organizzato più di 100 concerti in ambito regionale e nazionale, nonché varie tournée in Slovenia, Turchia, Tunisia, Egitto, invitando direttori e solisti di fama.

Ha tenuto vari corsi di formazione per gruppi cameristici e orchestrali (è stato docente e preparatore dell'Orchestra Sinfonica dell'Università di Catania) e tiene regolarmente Classi Magistrali di Direzione d'orchestra e di Musica da camera.

Il violinista Maestro Franco Gulli ha scritto: "Musicalità straordinaria, gesto chiarissimo ed espressivo, profonda comprensione dei differenti stili, perfetto senso dell'equilibrio sonoro, rendono le sue esecuzioni particolarmente fervide".

Trabucco Luca

Piano
image

Luca Trabucco was born in Salerno and began his musical studies at Genoa's "Nicolò Paganini" Conservatory, with Claudio Proietti in piano and Adelchi Amisano in composition. He subsequently specialized at the "Incontri col Maestro" Pianoforte Academy in Imola, first with Lazar Berman, Alexander Lonquich and Riccardo Risaliti, then with Boris Petrushansky and Piero Rattalino.
Winner of several piano contests, including the "Premio Venezia" in 1993 and the "Premio Città di Treviso" in 1995, in 2000 he obtained first prize at the "Premio Città di Pavia" International Competition, in 2002 he won the Pinerolo International Competition as, in 2003, the "Chironi" International Piano Competition in Nuoro and the "Valsesia Musica" International Piano Competition, in 2004 too, he obtained first prize at the "San Nicola di Bari" International Piano Competition, he's one of the three top prizes winners of the 2005 New Orleans International Piano Competition and, in 2007, he won the first prize at the “Palma d'oro” International Piano Competition in Finale Ligure.
He has performed throughout Italy, Europe, North Africa, Japan and the United States, while cooperating with important organizations (Teatro Carlo Felice in Genoa, Lyceum in Florence, Teatro Comunale in Treviso, Asolo Musica, Kawai Concerts at Bocconi University in Milan, Società Piccinni in Bari, Accademia Filarmonica in Messina, Università Normale in Pisa, Orchestra Filarmonia Veneta, Ente Arena Sferisterio in Macerata, La Società dei Concerti in Milan, Associazione Filarmonica in Rovereto, Orchestra Sinfonica Siciliana, CIEMM in Paris, Polimusica in Madrid, Tyroler Festspiele in Erl, Atheneum in Porto, Cairo Opera House, Meranofest, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Louisiana Philarmonic Orchestra, Teatro La Fenice in Venice) and with leading conductors (Marvulli, Mazzola, Renzetti, Seibel, Jonescu, Kuret, etc.).
In recent years, though maintaining a truly wide repertory covering every facet of piano literature, he was committed to realizing the entire piano works of Claude Debussy and Maurice Ravel, and examining twentieth-century french piano music in general, in 2000 he published a CD with works by Ravel, Debussy and Messiaen for Phoenix Classic label. In 2002 he realized a CD consisting of four Beethoven sonatas for "Musica in Bocconi", the label of Bocconi University in Milan; in spring 2005 a new CD with an anthological repertoire was released by Suonare Records in attachement with the italian famous music magazine "Suonare News".
Luca Trabucco is also a composer and in 1991 he obtained the "Czerny Prize" for italian composers, his music is published by Edi-Pan in Rome. He currently holds a position in piano performance at the Jacopo Tomadini state conservatory in Udine.

Venier Glauco

Jazz ensemble
image

Nato a Sedegliano (Udine) l'8 settembre 1962. Si diploma in organo nel 1985 presso il Conservatorio di Udine.

Si avvicina al jazz come autodidatta e si perfeziona in seguito per un breve periodo a Milano con il M° Franco D'Andrea.

Nel 1990 registra il suo primo cd per piano solo intitolato "Finlandia" che viene accolto positivamente dalla critica, distribuito sul territorio mondiale e attualmente di proprietà della Walt Disney International Productions.

Nel 1991 in qualità di borsista studia per due semestri presso il Beerklee College of Music di Boston sotto la guida dei Maestri Ray Santisi, Hal Crook , George Garzone ed Herb Pomeroy.

Semifinalista, finalista e vincitore di vari concorsi internazionali, nella sua modesta carriera ha avuto l'onore e la fortuna di collaborare con vari solisti di fama mondiale tra cui possiamo citare:Toots Thielemans, Lee Konitz, Kenny Wheeler, Steve Swallow, Joey Baron, Marc Johnson, Charlie Mariano, Adam Nussbaum, Michael Gibbs, Cuong Vu, Matt Garrison, Bruno Castellucci, Uli Beckerhoff, Matthias Nadolny, Peter O'Mara, David Liebman, Abe Laboriel Jr, Chriss Speed, Michel Godard, Nguyen Le, Martin France, Enrico Rava, Paolo Fresu, Trevor Watts, Stan Sulzman, Diana Torto, Maria Pia De Vito, Flavio Boltro, Bob Stoloff, Christian Muthspiel, Gerrod Cagween, Gabriele Mirabassi , Wolfgang Pushnig, Anders Jormin ed altri.

Ha tenuto concerti in Germania ,Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo,Lussemburgo, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Olanda, Slovenia, Croazia, Serbia, Russia, Stati Uniti D'America, Repubblica Ceca, Austria, Polonia, Canada, Belgio, Ungheria, Norvegia e Svezia.

Ha effettuato registrazioni per la RAI italiana, ORF austriaca, WDR tedesca, BBC inglese ed altre emittenti minori negli Stati Uniti e Russia.

Ha registrato a suo nome 12 dischi e come sideman circa trenta.

Ha effettuato registrazioni per la Universal, Schott e altre etichette minori.

Nel marzo 2008 è uscito un cd intitolato "Distances" registrato con la cantante londinese Norma Winstone ed il sassofonista tedesco Klaus Gesing prodotto dalla prestigiosa etichetta di Monaco E.C.M.

Nel 2009 lo stesso cd ha avuto la nomination ai Grammy Awards nella categoria vocal jazz.

Dal Novembre 2009 è docente di jazz presso il Conservatorio J. Tomadini di Udine e tiene Master in Italia, Germania e Svizzera.

Nel 2010 uscirà il secondo disco prodotto dalla E.C.M. del trio con Winstone e Gesing.

Viola Stefano

Guitar
image

Maestro Stefano Viola was born in 1960. His parents were both musicians. After brief experiences with the accordion and the piano, Viola had his first encounter with the guitar at only twelve, when his father began giving him lessons. He was fascinated by the instrument, and at only eighteen he graduated at the Conservatoire with full marks and honours.

After that, he spent four years in Milan, studying under Maestro Ruggero Chiesa and attending high specialization courses held by Oscar Ghiglia in Gargnano (Lombardy, Italy) and the Musical Academy Chigiana in Siena.

He held solo and orchestra concerts in and outside Italy, winning prestigious national and international competitions (in Trieste, “Nicola Fago” in Taranto, “Fernando Sor” in Rome, “City of Alessandria”, “Mauro Giuliani” in Bari, etc.). He was also finalist at the “Andres Segovia” International Competition in Palma de Mallorca (Spain).

He soon began teaching at the State Conservatoires in Venice, Trieste, Rovigo, Perugia, Modena, Bologna, Bari, Castelfranco Veneto (near Treviso) and Udine, where he now holds the chair of guitar.

He was founder and teacher at the Guitar Academy “Francisco Tárrega” in Pordenone.

His students have won more than one hundred awards in the most important national and international competitions: among others there are First Place Awards in the competitions “Fernando Sor” (Rome), “Pittaluga” (Alessandria, Piedmont), “Julian Arcas” (Almería, Spain), “Francisco Tárrega” (Benicàssim, Spain), “Castelnuovo-Tedesco” (Parma), “Benvenuto Terzi” (Bergamo), “Enrico Mercatali” (Gorizia), “Rospigliosi” (Lamporecchio, Tuscany) and Sernancelhe (Portugal). These achievements make Maestro Viola one of the most important Conservatoire teachers of his generation.

For many years he has been committing himself to studying all technical and mechanical aspects of guitar playing. He has also been invited to hold conferences and Master-class courses in several guitar festivals across Italy, as well as in Slovenia, Croatia, Czech Republic, Mexico, Austria and Spain. Some of his contributions have been published in the journal Il Fronimo (Milan).

He developed and coordinated an important research project funded by the Friuli-Venezia Giulia Region, called “Postural and functional biomechanical analysis of a guitarist’s body”, in which both the Conservatoire and the University of Udine (in particular the Sport Science Department) were involved. The project led to the publication of a DVD.

Viola wrote two volumes on guitar playing techniques (Scales and Legatos), published by the publishing house Edizioni Musicali Sinfonica (owned by Carisch). He also collaborated in revising and editing two collections of studies by Sor and Giuliani, published by the same house.

In 2007, 2009 and 2010 he won the “Rospigliosi Award for Didactics”.

Zanini Alba

Music history

Zoccatelli Virginio

Composition elements (Didactics)
image

Virginio Zoccatelli (born 1969) is an italian composer, conductor, storyteller and speaker. Thanks to his multifaceted cultural and musical background, he is known for having developed his style being a composer who aims to know the world and the deep human interiority through various artistic languages.
His catalog currently features more than 500 works, including scores for orchestra, wind orchestra, choir, solo singers, chamber works, scores for theater and soundtracks that have won several italian and international composition prizes. Among them, La Maschera (1992-2013), Il violino magico (2009), Ecomusical (2008, Premio Abbiati per la Scuola), Le storie di Woodland (2010), Empedocle (2015) and Vivantigone (2016, Premio Abbiati per la Scuola) are worthy of mention.
Moreover he composed “Giulietta e Romeo... l’amore continua” (2012-2013) and “Indaco” (2014-15), on stage since 2012 in a lot of Italian theaters by RBRDanceCompany. In 2016 he published the CD "Mediterraneo" produced by MEP - Roma. He has also published many scores and tracks for RAI - the Italian national television and broadcasting company - that have been frequently broadcasted: the CDs “Open dialogues” (2010), “Orchestral movements” (2011), “Jeux et Paysages” (2012), “Landscapes” (2013) and "Dai Balcani al Mediterraneo" (2016).
Furthermore, he has collaborated in several productions with many renowned international artists, among which are the actors G. Lazzarini, P. Pitagora, U. Pagliai and E. Gambino, and the movie directors P. Valerio, A. Giarola and F. Viviani. He graduated in Piano, Instrumentation for Band and Composition, earning also a Bachelor degree in Literature and Philosophy at DAMS of Bologna with a thesis on G. Petrassi. He was included in the "Enciclopedia italiana dei Compositori Contemporanei" (1999) at the age of 30. Since June 2017 he is the Rector of the Conservatorio "Jacopo Tomadini" in Udine, where he is professor of ‘Elementi di Composizione per Didattica’.