NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

a cura del Prof. David Giovanni Leonardi (docente di Storia ed Estetica Musicale)

 

3 giugno 2017

“VerdiArchi” con l’Ensemble di Ottoni del Conservatorio di Udine martedì prossimo all’Orto Botanico

Giunge al suo quarto appuntamento annuale consecutivo l’iniziativa musicale “VerdiArchi” che si terrà martedì 6 giugno alle ore 11.00 presso l’Orto Botanico Friulano di via Urbanis a Udine. Organizzato dagli assessorati all’orto botanico e all’orientamento musicale della Provincia di Udine, il concerto sarà come da tradizione aperto a tutte le scolaresche e dedicato in particolare agli studenti degli istituti superiori cittadini, ai quali l’Ensemble di Ottoni del Conservatorio “Tomadini” di Udine diretto da Nicola Fattori offrirà una vasta carrellata di pagine originali e trascrizioni per assiemi di ottoni. Dopo i concerti dedicati nelle passate edizioni dai gruppi di musica Jazz del “Tomadini” a Chick Corea, Frank Zappa, Michael Jackson e Prince, il concerto di quest’anno vedrà nove studenti, Giulio Molinaro, Lucamaria Trevisan, Fabio Zanotel e Michele Durì (trombe), Simone Zanello (corno), Loris Beltrame, Alberto Valiera e Federico Biondi (trombone), Raul Moretto (basso tuba) e i docenti di tromba e trombone Carlo Beltrami e Domenico Lazzaroni, impegnati nella riproposizione di avvincenti pagine di Paul Dukas, George Gershwin, Giuseppe Verdi, Chris Hazell, John Kander, John Iveson e Frank Ticheli; direttore Nicola Fattori, cornista e studente di composizione e direzione per orchestra di fiati. Il concerto è il terzo appuntamento del cartellone “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine” del mese di giugno, cartellone realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine e Fondazione Friuli.

31 maggio 2017

Cinque concertisti del Conservatorio di Udine per la Festa della Repubblica alla Caserma “di Prampero”

Il contributo del Conservatorio di Udine alla Festa della Repubblica, tradizionale e solenne ricorrenza nazionale in programma per venerdì prossimo 2 giugno, si arricchisce di un appuntamento concertistico dedicato alla musica da camera, ospitato dalla Caserma “di Prampero” di Udine alle ore 16.00 in collaborazione con la Brigata Alpina “Julia”. Quattro giovani concertisti, allievi al “Tomadini” dei corsi superiori di flauto e pianoforte, proporranno un percorso dedicato, in apertura, a Sonata in si minore BWV 1030 di Johann Sebastian Bach da Maria Lincetto, frequentante il biennio di II livello in Flauto e il corso di Composizione, assieme al pianista Giovanni Molaro, diploma di II livello in Pianoforte con lode; il concerto proseguirà con Dolly (Berceuse, Mi-a-ou, Le jardin de Dolly, Kitty-valse, Tendresse, Le pas espagnol) op. 56 per pianoforte a 4 mani di Gabriel Fauré con Giulia Delle Vedove e Ilaria Covazzi, allieve al triennio di I livello nelle classi dei professori Luca Trabucco, Franca Bertoli e Franco Calabretto, per terminare con una selezione di capolavori pianistici di Fryderyk Chopin nell’interpretazione di Matteo Bevilacqua, pure allievo di Luca Trabucco: Studi op. 10 n. 5 e op. 25 n. 11, Polacca Fantasia op. 61. Il concerto è il primo appuntamento del cartellone di giugno dei “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine”, realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine e Fondazione Friuli.

 

 

 

 

 

25 maggio 2017

Concerto per la Festa della Repubblica al Teatro Nuovo; protagonisti l’Orchestra di Fiati del “Tomadini”, tre docenti e una prima esecuzione assoluta

Il tradizionale concerto offerto dal Conservatorio di Udine in occasione della Festa della Repubblica, programmato per venerdì 2 giugno alle 18.30 al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” di Udine, avrà quale protagonista l’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Udine diretta da Marco Somadossi. La commemorazione promossa da anni dalla Prefettura di Udine in collaborazione con la Provincia e il Comune di Udine offrirà, nel corso dell’edizione di quest’anno del concerto pomeridiano, molteplici motivi di interesse artistico, a partire dalla prima esecuzione di Obertura bandida del compositore cubano Guido López Gavilán, presente a Udine per l’importante occasione; il concerto prenderà solennemente avvio da Il canto degli italiani, Inno nazionale di Michele Novaro, arrangiamento di Giancarlo Gazzani, e da una pagina nota e prediletta dalle orchestre di strumenti a fiato, Concerto per tromba di Alexander Aratunian nella trascrizione di Denis Wick, solista Carlo Beltrami, docente di tromba al “Tomadini”. La seconda parte dell’evento musicale, dopo la consegna delle onoreficenze dell’ O.M.R.I, comprenderà una pagina del direttore e docente Marco Somadossi, Fanfare and Hymn for Peace e, a seguire, Rapsodia americana op. 147 con pianoforte di Teresa Procaccini, solista il concertista e docente di pianoforte Luca Trabucco, per concludere con Excerpts from the Opera «Andrea Chénier» di Umberto Giordano, suite di Giuseppe Vaninetti. Il concerto rappresenterà il coronamento di un articolato cartellone di eventi che animeranno l’intera giornata del 2 giugno con cerimonie militari, mostre d’arte e aperture eccezionali di numerosi musei cittadini. L’ingresso al concerto è libero fino a esaurimento posti previo ritiro del biglietto presso la biglietteria del Teatro Nuovo.